I marchi di qualità e d’origine dei prodotti tipici

marchiue177x591

A garanzia della loro bontà e qualità, che si connota come tipicità proprio a partire dalla zona di origine e produzione, esistono marchi di certificazione riconosciuti e comuni a tutta l’Unione Europea che distinguono i principali prodotti tipici italiani:  
– il marchio DOP-Denominazione d’Origine Protetta
– il marchio IGP-Indicazione Geografica Protetta
– il marchio STG-Specialità Tradizionale Garantita, che riguarda però due soli prodotti italiani, la pizza napoletana e la mozzarella di latte vaccino.

I prodotti a marchio DOP, IGP e STG sono in Italia 285 in tutto (al 2016). I disciplinari di produzione di DOP, IGP e STG sono disponibili sul sito del Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali >>>

Nel nostro Paese abbiamo poi tantissimi PAT-Prodotti Agroalimentari Tradizionali, riconosciuti e tutelati come “patrimonio culturale italiano” e iscritti dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali in un apposito elenco, con la collaborazione delle Regioni.

Nel 2016 il numero di questi prodotti, su tutto il territorio nazionale, è di oltre 4.800. Requisito per il riconoscimento del marchio PAT è che i prodotti siano “ottenuti con metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidati nel tempo, omogenei per tutto il territorio interessato, secondo regole tradizionali, per un periodo non inferiore ai 25 anni”. L’elenco completo dei PAT italiani, distinti per regione e categorie merceologiche, è disponibile sul sito del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali >>>

<<< torna alla home page
<<< torna alla pagina dei prodotti tipici

Condividi / Share this